04 Dic

Appuntamento a Bologna lunedì 16 dicembre per festeggiare i dieci anni di Cooperfidi. All’evento, ospitato nell’auditorium della Regione Emilia Romagna, partecipano anche cooperative aderenti a Legacoop Abruzzo.

Cooperfidi Italia è l’organismo nazionale di garanzia della cooperazione italiana, nato dalla fusione dei confidi regionali cooperativi.

È sostenuto dalle tre maggiori associazioni della cooperazione italiana Agci-Associazione generale cooperative italiane, Confcooperative e Legacoop, unite nella Alleanza delle Cooperative Italiane.

Eroga a favore degli istituti di credito garanzie a prima richiesta a costi contenuti, al fine di consentire alle imprese cooperative di accedere al credito a condizioni agevolate.

Grazie al rapporto diretto con i propri soci, Cooperfidi Italia è in grado di garantire l’affidabilità della cooperativa e la più approfondita conoscenza del progetto imprenditoriale.

Con l’opera di intermediazione e di mitigazione del rischio di Cooperfidi Italia, quindi, le imprese cooperative meritevoli ottengono più credito a condizioni più favorevoli.

L’incontro di lunedì comincia con i saluti di Stefano Bonaccini, presidente Regione Emilia Romagna, per poi dare il via agli incontri su: Cooperfidi Italia a sostegno dell’economia italiana, con il presidente Cooperfidi Italia, Mauro Frangi; La banca che cambia: evoluzione e prospettive dell’accesso al credito, con Alessandro Carpinella (Partner Prometeia); segue poi la tavola rotonda Rilanciare le garanzie per assicurare maggio credito alle Cooperative italiane, con Paolo Giacomin (Curatore del Settimanale QN Economia e Lavoro), con la partecipazione di Mauro Frangi (presidente di Cooperfidi Italia), Esedra Chiacchella (responsabile Coverage Istituzioni Finanziarie, Cassa Depositi e Prestiti), Lorenzo Gai (ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari, Università di Firenze), Marco Menni (vice presidente nazionale Confcooperative), Giovanni Schiavone (presidente nazionale Agci), Paolo Venturi (direttore centro studi economia sociale); conclusioni di Mauro Lusetti (presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane).

Il programma completo >>> LINK